20 Aprile 2019
[]

Interviste

Il Guerriero del Verona C5

Quattro chiacchiere con ...
09-10-2018 - Intervista a Andrea Carone

Questa settimana abbiamo fatto quattro chiacchiere con Andrea Carone, Passione, Cuore e Grinata... Il nostro Guerriero

Andrea, prime tre partite sono arrivate una vittoria, due sconfitte ..... . Quali sono le tue sensazioni?

Siamo una buona squadra, ci sono nuovi ragazzi molto interessanti ma dobbiamo lavorare insieme per creare la giusta sinergia e lo abbiamo visto giusto in queste 3 partite...

Prossime partite: Sanve Mille in trasferta, Montecchio in casa e l´ A Team Futsal in trasferta. Con che spirito affronterete queste gare e qual è l´obiettivo del Verona per questa stagione?

Lo spirito è rivolto sempre alla vittoria ovviamente. Ripartiamo sicuri dei nostri punti di forza tutti insieme e con la voglia di lavorare su ciò che ancora c´è da migliorare, chiaramente abbiamo due trasferte insidiose su campi ostici ma se arriviamo con la testa giusta possiamo portare a casa del buonissimi risultati e la partita in casa e in casa non si può mai sbagliare è casa nostra...

Dopo aver vinto il campionato a Mantova sei tornato nella squadra che ti ha lanciato nel calcio a 5, che esperienza è stata?

Forte, molto forte, mi ha fatto crescere anche come persona oltre che come "professionista", una annata indimenticabile.

Secondo te quali sono le squadre candidate alla promozione ?

Il campionato è ancora in fase iniziale, i giochi sono ancora tutti aperti e sono solo sensazioni che con probabilità cambieranno strada facendo.

Qual´è attualmente il ricordo più bello della tua carriera da calciatore?

Indubbiamente la serie A. è stato stimolante e miticamente, il mio sogno realizzato.
Il primo gol in serie A2 grazie all´assist promesso in spogliatoio da Pedrinho.... che persona e che giocatore impressionante, chiaramente anche la successione degli altri gol in A1/A2.

Una fotografia del campionato di serie C1 dopo tre giornate di campionato.

È un campionato dove scusate la scurrilità bisogna farsi il "culo", qui nessuno ti regala nulla e tutte le squadre hanno fame di vittoria, già costatato venerdì giocando contro una neo promossa.

L´allenatore a cui sei più legato?

Come dirlo: ogni mister che ho incontrato nel Mio cammino ha lasciato un segno indelebile e mi ha reso professionalmente la persona che sono.
Posso citare mister Milella che mi ha perfezionato su tutto a partire dalla fase difensiva e quella offensiva oltre a tutto ciò che esiste di tecnico/tattico a livello di calcio a 5.
Langè il mister che mi ha lanciato (ndr e attuale allenatore), che mi ha fatto intraprendere i primi passi nel calcio a 5 professionistico e insegnato cosa sia davvero giocare per una squadra come Verona...

Il compagno che più ti ha impressionato in questo inizio di stagione.

Leonardo Berghi grande freschezza, motivazione ed una buona dose di tecnica che, se perfezionata, lo potranno portare lontano..

Sei uno dei veterani: come ti trovi con i compagni, il mister e la società?

Bene, è il mio mondo, la mia casa. Il mister mi conosce, mi guida come serve: i compagni sono quelli giusti per me: guardo imparo e do anch´io quel che posso.
La società e sempre presente e sempre disponibile posso dire solo questo.

Il tuo punto di forza e l´aspetto in cui devi migliorare.

Sono un sanguigno, vivo tutto di petto: la competizione mi accende....con questo ho detto tutto

I valori in cui credi di più

L´amicizia la solidarietà la lealtà, il rispetto e l´importanza della squadra, dello stare insieme. Ecco questo sono i valori che lo sport mi ha insegnato.



scritto da Verona Calcio a 5

Main Partner

Prossimi incontri


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata