31 Ottobre 2020
Interviste

Il presente nelle mani di Riccardo Dalla Riva

Quattro chiacchiere con ...
30-01-2019 - Intervista a Riccardo Dalla Riva

Questa settimana, siamo andati a trovare Riccardo Dalla Riva, portiere classe '98, che dopo solo due stagioni è diventato il n. 1 dei gialloblu.


Riccardo, prime tre partite del 2019 tre vittorie… Quali sono le tue sensazioni ?

Le sensazioni sono sicuramente positive e questa striscia di vittorie ci carica molto. Dobbiamo stare attenti a non montarci la testa, siamo sesti e la strada è ancora lunga e in salita. Adesso ci aspettano tre gare molto ostiche nelle quali si vedrà se riusciremo ad affermarci e a fare il salto di qualità.

Seconda stagione in maglia gialloblu, l’anno sorso è stato un anno di transizione, quest’anno sei diventato il portiere titolare…

L’esperienza dell’anno scorso mi ha aiutato tanto per ambientarmi e per capire questo sport, un mondo nuovo, in particolare nel mio ruolo. Grazie soprattutto a Pietro Gisaldi e al mister Albino che mi hanno insegnato tanto. Sono molto contento di poter dare una mano alla squadra con la mia presenza in campo, ho ancora tanto da imparare e ce la metto tutta. Diciamo che la parola “titolare” forse è un po’ pesante, io cerco di allenarmi al meglio ogni settimana per poi essere a disposizione del mister e pronto per la partita del Venerdì sera.

Secondo te quali sono le squadre candidate alla promozione ?

Le squadre candidate alla promozione diretta a mio parere sono l’ A Team e il Rossano, credo se la giocheranno fino all’ultimo per il primo posto. Altre squadre ostiche sono i Diavoli e il Padova, speriamo di riuscire ad arrivare in zona play-off per poi giocarcela !

Il compagno che più ti ha impressionato in questo inizio di stagione.

In questa prima parte di stagione mi ha impressionato particolarmente Giorgio Dalla Valle, con una buona difesa, buone ripartenze, assist e goal, ci ha aiutato tanto e credo sia stato uno dei migliori della squadra. Speriamo si ripeta anche nella seconda parte di campionato.

Il tuo punto di forza e l’aspetto in cui devi migliorare.

Penso che rispetto all’anno scorso sono migliorato con la gestione della palla con le mani e con i piedi, anche se ovviamente c’è sempre da migliorare. Un aspetto che voglio migliorare è il fatto di riuscire a seguire di più il gioco a seconda della posizione dei miei compagni in modo da essere sempre pronto ad aiutarli anche fuori dall’area di rigore.

Come ti trovi con i compagni, il mister e la società ?

Il gruppo è molto coeso nonostante le differenze di età, ci divertiamo e lottiamo insieme per vincere. Penso sia l’unica squadra in cui io abbia giocato dove mi trovo bene con tutti e dove i pochi problemi che ci sono vengono risolti con una semplice stretta di mano o con una pacca sulla spalla. Con lo staff ho un bel rapporto e non ci sono mai stati problemi, la società quest’anno si è impegnata molto per trattarci il più professionalmente possibile, grazie all’aiuto del grande Gianni che ci prepara i kit ad ogni allenamento e ad ogni partita come fossimo in serie A !

I sogni per il tuo futuro calcistico ?

Pensando al futuro un mio grande desiderio sarebbe la promozione in serie B con questo gruppo fantastico e portare il Verona ai livelli che merita.



scritto da Verona C5
Main Partner
Prossimi incontri

Realizzazione siti web www.sitoper.it