24 Aprile 2019
[]

Interviste

Leonardo Berghi... un giovane promettente

Quattro chiacchiere con ...
31-10-2018 - Intervista a Leonardo Berghi

Questa settimana abbiamo fatto quattro chiacchiere con Leonardo Berghi, giovane promettente del Verona C5, arriva dal calcio a 11 e questa è la sua prima stagione nel mondo del futsal.

Leonardo, prima stagione da giocatore di calcio a 5, hai avuto varie esperienze nel calcio a 11, ci racconti i tuoi primi passi nel mondo calcistico e le problematiche che hai dovuto affrontare per passare dal calcio a 11 a quello a 5 spiegandoci le differenze tra questi due ?

Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 8 anni nel Cadore, e subito mi sono appassionato tantissimo, ho fatto molti provini per Chievo ed Hellas Verona ma non si è mai concretizzato nulla perché a quanto pare non ero abbastanza alto.. così all’età di 15 anni sono passato alla virtus dove ho fatto due anni di juniores nazionali per poi arrivare in prima squadra nel campionato di promozione. Dopo un anno ho deciso di intraprendere questa nuova avventura perché il calcio a 11 che ho visto nel corso di quell’anno non rispecchiava assolutamente i miei ideali di gioco, ovvero palla a terra, dribbling e fitte trame di passaggi, tutto questo lo sto trovando nel calcio a cinque.

Chi o cosa ti ha spinto ad andare a giocare a Calcio a 5 ?

I primi contatti sono arrivati grazie a Marco Langè, attuale allenatore della squadra con il quale ho avuto il piacere di aver avuto anche trascorsi calcistici anche sul campo a 11 nel passato. Così mi sono fidato di questa proposta e finora devo dire che sta rispecchiando le mie aspettative.

Gli allenamenti sono differenti rispetto a quelli del calcio a 11 ?

Per quanto riguarda gli allenamenti ho notato che c’è molta meno parte fisica, come giri di campo o esercizi a secco, ma molti più esercizi con la palla è questo mi piace molto, inoltre il palazzetto dello sport dove ci alleniamo è veramente un belvedere per gli occhi.

Pensi che ci sia meno visibilità nel calcio a 5 e sia penalizzante per voi calciatori?

Sicuramente il calcio a 11 ha più visibilità rispetto al calcio a 5 ma non mi piace confondere questi due sport che seppure abbiano sempre lo stesso principio di gioco, sono completamente diversi.

Hai rimpianti nel avere scelto di giocare a Calcio a 5 e di non aver tentato una carriera nel calcio a 11?

Fino ad ora non ho nessun rimpianto nel avere deciso di intraprendere una carriera nel calcio a 5 e anzi nella mia testa punto ad arrivare perché no magari anche in serie B con il Verona, non voglio nascondere che è un obiettivo alla portata della squadra che la società ha allestito e dobbiamo provarci con tutte le nostre possibilità.

Il compagno che più ti ha impressionato in questa nuova avventura.

Il compagno che mi ha più impressionato è Andrea Carone, ho visto subito dal primo allenamento che la qualità è quella di un giocatore che ha calcato campi di serie A del calcio 5, e la cosa che più mi ha colpito è che nonostante fossi l’ultimo arrivato e ovviamente fossi ancora disorientato da un modo completamente diverso di giocare (ancora adesso alcune dinamiche di gioco devono entrarmi bene in testa) si è dimostrato assolutamente disponibile e anzi mi ha fatto sentire a mio agio nel modo più assoluto e si sta creando un bel legame sportivo.

Come ti trovi con i compagni, il mister e la società ?

La società e lo staff è impeccabile, siamo assistiti dalla lavanderia fino ad arrivare al materiale da gioco. E Gianni, il nostro magazziniere ci coccola sempre e non ci fa mancare mai nulla, una grande persona...

Il tuo punto di forza e l’aspetto in cui devi migliorare.

Da migliorare decisamente quello tattico, devo ancora capire certi posizionamenti in fase difensiva e alcuni schemi che però col tempo diventeranno automatici.
Per quanto riguarda il punto di forza pensando al mio tipo di gioco mi viene in mente subito il dribbling e la velocità, ma un aspetto che non si vede ma che secondo me è il più importante è la capacita di rendere ancora di più quando sono sotto pressione, da sempre mi viene più facile giocare in partita che durante un allenamento, e non è una cosa scontata perché la pressione molto spesso può danneggiare la prestazione.






scritto da Verona Calcio a 5

Main Partner

Prossimi incontri


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata